sabato 6 ottobre 2012

Vandana Shiva: “Occupiamo i semi, disobbediamo alle leggi ingiuste”



L’attivista e scienziata indiana Vandana Shiva lancia un appello sul web per prendere parte a due settimane d’azione globale per la salvaguardia della libertà delle sementi. Dal 2 ottobre, compleanno di Gandhi, al 16 ottobre, Giornata Mondiale dell’Alimentazione, Shiva invita le attiviste e gli attivisti del mondo a disobbedire alle leggi ingiuste dei brevetti sulla vita che ostacolano la capacità  degli ecosistemi di auto-rigenerarsi, e quindi la stessa libertà di sopravvivenza umana, perché “non può esserci sovranità alimentare senza sovranità sui semi”.

“Attualmente cinque grandi multinazionali controllano già il 75 per cento dell’approvvigionamento mondiale dei semi” ricorda Shiva, che il 9 ottobre alle 10.30 interverrà anche a Palazzo Valentini a Roma.

“Possiamo disobbedire in modo creativo -  dice nel suo video-appello tradotto in molte lingue -, possiamo disobbedire salvando e scambiando semi che non siano stati brevettati dalle multinazionali… disobbedendo a quel tipo di leggi che vogliono rendere i nostri semi illegali”.

Per firmare la dichiarazione di Vandana Shiva: http://seedfreedom.in/declaration/

L’evento su Facebook delle due settimane di azione: https://www.facebook.com/events/436131536428020/

Per aggiungere le vostre azioni al calendario globale: http://seedfreedom.in/events/community/add

Tratto da Il cambiamento

Nessun commento:

Posta un commento