venerdì 24 agosto 2012

Marcia della Giustizia




L'8 settembre si cammina con Libera e Rete Radié Resh, con don Ciotti, Petrella, Amoroso e tanti altri per dichiarare illegale la povertà.

Partecipa con noi alla marcia!


Poveri non si nasce, lo si diventa
La povertà è un “prodotto” della società. 


L’obiettivo di “dichiariamo illegale la povertà” è di ottenere nel 2018, a 70 anni dalla “Dichiarazione Universale di Diritti dell’Uomo”,  l’adozione di una risoluzione dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che affermi la legittimità della messa fuori legge dei fattori che sono all’origine di una ricchezza ineguale, ingiusta e predatoria e quindi dei processi di impoverimento e di creazione dei poveri.

Le sole battaglie che si perdono sono quelle che non si combattono!

Non si puo’ accettare che oggi ci siano 3 miliardi di impoveriti ed accontentarci di “avere la fortuna”, come si dice, di non essere fra loro.
Per i promotori dell’iniziativa “Dichiariamo illegale la povertà” vedi il sito:

 Per maggiori informazioni vedi  

Nessun commento:

Posta un commento